Maggio 2021

Pietre false e frammenti di vetro

Autore: Francesco Domenico Capizzi * Trascorreranno numerosi secoli – fino al 1789 in Francia, al 1861 in Russia – prima che una campana, ben grande e dal rintocco grave come quella dell’Arengo  del Palazzo del podestà in piazza Maggiore a Bologna nell’agosto 1256, annunciasse la fine della “servitù della gleba” e, dunque,… Leggi tutto »Pietre false e frammenti di vetro

Salute e sicurezza nel lavoro al tempo del Recovery Plan e della “riforma” del Codice Appalti (1)

Autore: Gino Rubini Alcune settimane  fa un’operaia di 22 anni che lavorava in un’azienda  tessile in Provincia di Prato è morta in un tragico infortunio mortale, straziata dagli ingranaggi  di un macchinario, un orditoio,  verosimilmente  a causa di un impigliamento con parti in movimento della macchina. Un altro lavoratore è stato preso da parti in… Leggi tutto »Salute e sicurezza nel lavoro al tempo del Recovery Plan e della “riforma” del Codice Appalti (1)

IN RICORDO DI GIOVANNI FALCONE

di MICHELE DEL GAUDIO Torre Annunziata, 23 maggio ’92… Sono sgomento… anche lastrada è squarciata. Piango… come quando morì mia nonna! Èun amico sincero, anzi ha un atteggiamento protettivo nei mieiconfronti, perché sono giovane, un “giudice ragazzino”, e avolte con gli occhi esitanti. Quando ci salutiamo mi stringeforte al petto…… Leggi tutto »IN RICORDO DI GIOVANNI FALCONE

Populismo, democrazia partecipativa e questione del fabbisogno energetico

Autore: Manfredi Lanza Da diversi anni è divenuto d’uso corrente il termine «populismo», per lo più con intento polemico e dispregiativo. Peccato sia, etimologicamente parlando, un quasi sinonimo di «democrazia». A suo tempo, in Francia, Segolène Royal aveva diffuso e propagandato l’espressione «democrazia partecipativa». All’ideale rivoluzionario di una democrazia dal… Leggi tutto »Populismo, democrazia partecipativa e questione del fabbisogno energetico

La crisi di un arco storico

Autore: Francesco Domenico Capizzi*              Sono innumerevoli gli esempi di avanzamento impetuoso tecnico-farmacologico-scientifico connesso alla Medicina moderna dalle radici nell’empirismo dell’autopsia e dell’istologia  e della correlazione fra sintomi e malattia stabilendo così criteri nosologici di riferimento. In questo processo evolutivo, ben lontano dalla teoria dei… Leggi tutto »La crisi di un arco storico

Scienza e certezza

Autore: Manfredi Lanza  C’è un equivoco, in qualche modo strutturale, in quanto derivante dalla natura stessa e dalle esigenze della mente umana. Nulla è, ne può essere, assolutamente certo nell’esistenza. Non sono certe le dottrine religiose. Non è certa la scienza. La verità è, a livello di esistenza, sfuggente e… Leggi tutto »Scienza e certezza

LIBERE DI SCEGLIERE

DA SCUSI LEI DEL 20 MAGGIO 2021 – NEWS LETTER SUL GENDER GAP (ABBONAMENTO DIGITALE A LA REPUBBLICA) Il 18 maggio del 1978 il Senato approva la legge sulla regolamentazione  dell’interruzione volontaria di gravidanza con 160 voti favorevoli e 148 contrari. La legge 194 viene pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il… Leggi tutto »LIBERE DI SCEGLIERE

L’appello di Marco, operaio fiorentino: «Non chiamiamole morti bianche. Non c’è nulla di candido»

«Ho deciso di lanciare un appello – ha scritto Marco Bazzoni, fiorentino, operaio metalmeccanico e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza – perché queste tragedie inaccettabili non vengano più chiamate morti bianche, ma con il termine più appropriato, cioè morti sul lavoro o omicidi sul lavoro.Perché il termine morti bianche è… Leggi tutto »L’appello di Marco, operaio fiorentino: «Non chiamiamole morti bianche. Non c’è nulla di candido»

Pandemia-politica-istituzioni: un trinomio inscindibile

Autore: Francesco Domenico Capizzi * Come ciclicamente avvenuto per situazioni catastrofiche dentro le quali l’umanità intera è precipitata, l’attuale pandemia virale rende centrali e decisive le Istituzioni e la Politica favorendo la composizione di un trinomio dai fatti reso inscindibile: Pandemia-Politica-Istituzioni. L’emergenza sanitaria, socio-sanitaria e sociale, piombata a ciel sereno… Leggi tutto »Pandemia-politica-istituzioni: un trinomio inscindibile

Beati i primi

La nostra cultura è stata imbevuta dal concetto di competitività in ogni sua sfaccettatura; ogni adulto lo respira ovunque, sul lavoro, sui giornali, sulle riviste del benessere, poi lo passa ai figli. Che cosa è tracimato, di tutto questo, nella percezione comune della scuola? E, dopo questo bagno di agonismo di mercato, cosa è diventata la scuola italiana? È ancora aderente al dettato costituzionale o è divenuta altro, un luogo ostile dove vige il principio “beati i primi”? Un luogo dove la pietà umana è sospesa, nel consenso generalizzato, e dove, per poterne ricevere in deroga, è necessario essere dichiarati “malati”? Qual è il conto che tutto questo ci presenterà in termini di salute mentale?

Aspettando Godot fra fatalismi e metafisica

Autore: Francesco Domenico Capizzi Sull’intero pianeta, in media, il 15% dei decessi da Sars2-Covid19 è attribuibile all’esposizione prolungata dell’inquinamento atmosferico: in Europa il tasso raggiunge il 19%, nell’America del Nord il 17%, nell’Asia Orientale il 27%; in particolare, il 29% nella Repubblica Ceca, il 27% in Cina, il 26% in Germania, il… Leggi tutto »Aspettando Godot fra fatalismi e metafisica

Ricordo di Aldo Capitini

ALL’ASCOLTO DI ALDO CAPITINI CONTRO IL FASCISMO E LA VIOLENZA La mattina di venerdi’ 14 maggio 2021 presso il “Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera” di Viterbo si e’ svolto un incontro di studio sul tema “All’ascolto di Aldo Capitini contro il… Leggi tutto »Ricordo di Aldo Capitini

“ DISSONANZE CHE OLTREPASSANO I LIMITI DELLA CONVENIENZA”

di Francesco Domenico Capizzi* Chiese vuote, cimiteri pieni, ospedali tracimanti, terapie intensive insufficienti, saracinesche chiuse in strade deserte e silenziose, tutti annichiliti nello scorrere del tempo incollati a finestre e  schermi, inquieti verso la sospirata riapertura nella convinzione che “nulla sarà più come prima”. Ma, basta una pandemia virale per “cambiare tutto”?  Per “cambiare”… Leggi tutto »“ DISSONANZE CHE OLTREPASSANO I LIMITI DELLA CONVENIENZA”

IN MEMORIA DI PEPPINO IMPASTATO

Il 9 maggio 1978 la mafia assassinava Peppino Impastato.Ma i suoi compagni non ne accettarono la morte e vollero tenerlo vivo rivendicandone e proseguendone la lotta, le idee, la testimonianza, e smascherarono e sconfissero il tentativo dei poteri dominanti di assassinarlo per la seconda volta con un depistaggio osceno ed… Leggi tutto »IN MEMORIA DI PEPPINO IMPASTATO

Presentazione del saggio “La fabbrica della salute e la fabbrica della malattia”, di Francesco Domenico Capizzi, Edizioni Diabasis, 2010

Autore : Adriano Prosperi “Dottore, mi dica la  verità”: queste sono le parole che si dicono al medico. Parole non necessarie, perché sappiamo che il medico ci dirà la verità – quella verità che diciamo di voler conoscere ma che spesso si attende con paura come se fosse una sentenza… Leggi tutto »Presentazione del saggio “La fabbrica della salute e la fabbrica della malattia”, di Francesco Domenico Capizzi, Edizioni Diabasis, 2010

Da Peppe Sini responsabile del: “Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera” di Viterbo

Autore Peppe Sini – Viterbo, 8 luglio 2020. Un appello ancora attuale. Gentilissime e gentilissimi componenti della “Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani” del Senato della Repubblica,vorremmo sollecitare la vostra attenzione e il vostro impegno a sostegno della proposta di un atto legislativo finalizzato alla… Leggi tutto »Da Peppe Sini responsabile del: “Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera” di Viterbo

Quali sistemi pubblici?

Autrice: Silvia Lolli insegnante di educazione fisica scuole di secondo grado. 5 marzo 2021 Mi ero ripromessa di non scrivere più articoli di carattere politico, cioè di non esternare più opinioni, perché nella melassa informativo-partitica italiana le opinioni si perdono, non servono, quando va bene possono contribuire a dare solo… Leggi tutto »Quali sistemi pubblici?

I tanti coni d’ombra

Autore: Francesco Domenico Capizzi Nonostante le reiterate raccomandazioni igienico-comportamentali, individuali e comunitarie, e l’interposizione di alcune limitazioni di tipo organizzativo, la decisione del Governo di riaprire le attività commerciali e culturali in quasi tutto il Paese suscita una serie di precipue preoccupazioni di tipo socio-sanitario: I° – sebbene alcuni parametri… Leggi tutto »I tanti coni d’ombra

Ecologist Italia: in difesa della Casa Comune

Zoom meeting di Ernesto Burgio 26 aprile 2021 Introduce Cristina Panisi L’Antropocene può essere definito sul piano fenomenico come l’era del pianeta Terra in cui una singola specie ( Homo sapiens sapiens ) ha preso il sopravvento su tutte le altre e ha tanto rapidamente e radicalmente trasformato l’intera ecosfera da mettere in pericolo la vita… Leggi tutto »Ecologist Italia: in difesa della Casa Comune

Nell’anniversario della scomparsa di Augusto Boal e di Paulo Freire

Il 2 maggio 2009 moriva Augusto Boal; il 2 maggio 1997 moriva di Paulo Freire. Li ricordiamo ancora una volta come due illustri figure della nonviolenza, due indimenticabili militanti per la liberazione dell’umanita’.Ancora una volta esprimiamo lab nostra gratitudine per la loro azione, la loro testimonianza, il loro appello.Augusto Boal… Leggi tutto »Nell’anniversario della scomparsa di Augusto Boal e di Paulo Freire

Educazione civica, una occasione persa

Saper regolare i propri processi emotivi e il proprio comportamento non è una competenza più di quanto non lo siano masticare, deglutire o sorridere. Non si apprende a masticare né a sorridere, semplicemente si abilita e si esercita una funzione della mente incarnata e relazionale. È su quella funzione che successivamente le competenze sociali e civiche specifiche di una società possono essere costruite. In ultima analisi l’unica chiave di volta che sorregge l’autorità o, se si preferisce, l’autorevolezza dell’adulto rispetto a bambini e adolescenti è il fatto che essi sentano di avere un posto nei suoi pensieri, ovvero la presenza di un legame. Allo stesso modo le competenze sociali e civiche sono il risultato di esperienze, assai più che di insegnamenti espliciti. E queste esperienze sono, ancora una volta, fondate su condivisione e legame.