Agosto 2021

Ecologist Italiano – call per agroecologia

La rivista Ecologist Italiano proporrà prossimamente un numero dedicato a scienza, agricoltura e crisi ecologica. Si tratta di temi centrali, sui quali convergono i numerosi ambiti disciplinari rappresentati dal Laboratorio.Accanto ad approfondimenti su temi specifici trattati da esperti del settore, il numero sarà l’occasione per considerare coltivazioni e allevamento secondo… Leggi tutto »Ecologist Italiano – call per agroecologia

PROFILI GIURIDICI DELL’EUTANASIA

Dott. Antonio Giacalone PREMESSAIl contesto sociale e giuridico in cui viviamo sottende delle opzioni di fondo che orientano in un modo, piuttosto che in un altro, rispetto a specifiche tematiche.L’eutanasia, quale fenomeno non disciplinato dal nostro ordinamento giuridico, riceve un certo tipo di impostazione dommatica e di soluzione interpretativa, consequenziale… Leggi tutto »PROFILI GIURIDICI DELL’EUTANASIA

Tra pressapochismo delle informazioni e condizionamenti delle fake news

di Francesco Provinciali Secondo il Prof Ruben Razzante – docente di Diritto dell’informazione all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e al Master in giornalismo dell’Università Lumsa di Roma – “si è avuta l’impressione, soprattutto dopo la prima ondata del Covid, che il ‘Festival della virologia a reti unificate’, alimentato in modo… Leggi tutto »Tra pressapochismo delle informazioni e condizionamenti delle fake news

E’ nata una nuova sindrome?

Francesco Domenico Capizzi *  Una nuova sindrome? La sindrome conseguente a Sars-2 Covid 19: una miscellanea di poliforme e molteplici situazioni associate, potenzialmente patogenetiche, che potrebbero persistere nel tempo, anche dopo la fine della pandemia: –  Durante il confinamento i tabagisti abituali sono passati dal 23% a circa il 22% della… Leggi tutto »E’ nata una nuova sindrome?

LAVORARE IN UNA RSA

  di Giorgia Prandini* “Tanti non sanno cosa significa lavorare in una RSA”.  Per tanti esistono solo le case di riposo, i luoghi in cui dopo una certa età, le persone devono “andare”.  Le giornate iniziano alle 7:00, ma per te infermiere o Oss che sia, la sveglia è già… Leggi tutto »LAVORARE IN UNA RSA

ROUBAIX, UNE LUMIÈRE

Regia:Arnaud Desplechin.  Produzione: Francia 2019 Recensione di Francesco Domenico Capizzi In una periferia degradata e povera al nord della Francia, affollata di extracomunitari d’origine araba, il commissario di polizia, algerino di nascita francese di formazione, esercita il compito di mantenere l’ordine senza pregiudizi, autoritarismi, odii e rancori, sensibile alle vicende… Leggi tutto »ROUBAIX, UNE LUMIÈRE

Incel ovvero la lotta di classe senza classi e le moltitudini di solitudini

Almeno sei omicidi di massa sono stati commessi dal 2014 da uomini che si sono auto-identificati come incel o che avevano menzionato nomi e scritti legati ad incel nei loro manifesti o post su Internet. Oggi il termine incel è usato principalmente da uomini eterosessuali, che hanno difficoltà nelle relazioni con le donne e che incolpano di ciò la società e le donne stesse.
Si parte da un disagio originariamente privato, che in seguito nel web trova camere di espansione che soffiano sul fuoco, specialmente del sentimento della rabbia inteso nel suo senso più puro, ovvero l’essere privati di risorse. È in questo senso che si può dire che le dinamiche psicosociali amplificate dal web conducono a una pseudo-lotta di classe senza classi, senza oppressi e soprattutto confinata in moltitudini di solitudini.

COSTITUZIONE, OMEOSTASI, ECO-BIO-SOCIOSFERA

               Francesco Domenico Capizzi* Gli articoli di Vincenzo Balzani e Franco Nanni, rispettivamente scienziato e psicoterapeuta, pubblicati sul sito dell’ODV SCIENZA MEDICINA ISTITUZIONI POLITICA SOCIETA’ (www.smips.org),  convergono su possibili e ricorrenti equilibri/squilibri indotti nell’ambiente naturale, nella formazione della persona e nell’organizzazione sociale a causa… Leggi tutto »COSTITUZIONE, OMEOSTASI, ECO-BIO-SOCIOSFERA

Gli inquinanti invisibili della mente – Parte I

Non è solo l’ambiente fisico ad essere inquinato: anche la società, i suoi messaggi e le sue rappresentazioni possono inquinare il loro mondo interno, psichico degli individui con conseguenze sul loro benessere e sulle loro scelte di vita e di salute. Ho definito “sociosfera” il complesso insieme di processi grazie ai quali un individuo forma dentro di sé una serie di modelli su cosa sia un essere umano, la società, il lavoro, le relazioni, il successo, l’amore, l’amicizia, il valore delle persone ecc., e sviluppa motivazioni specifiche verso questo o quell’aspetto. La sociosfera dunque orienta le nostre azioni, le nostre aspirazioni, le nostre scelte di piccolo e grande calibro. Ho poi proposto l’idea che la sociosfera, al pari dell’ambiente fisico, oggi registri un notevole livello di inquinamento, e mi sono messo alla ricerca di segni di questo fenomeno.

Gli inquinanti invisibili della mente – Parte II

Nella prima parte di questo articolo ho definito “sociosfera” il complesso insieme di processi grazie ai quali un individuo forma dentro di sé una serie di modelli su cosa sia un essere umano, la società, il lavoro, le relazioni, il successo, l’amore, l’amicizia, il valore delle persone ecc., e sviluppa motivazioni specifiche verso questo o quell’aspetto. La sociosfera dunque orienta le nostre azioni, le nostre aspirazioni, le nostre scelte di piccolo e grande calibro. Ho poi proposto l’idea che la sociosfera, al pari dell’ambiente fisico, oggi registri un notevole livello di inquinamento, e mi sono messo alla ricerca di segni di questo fenomeno. In questa seconda parte termino questa elencazione e propongo alcune conclusioni.

Incidente sul lavoro a Camposanto, Modena. Perde la vita una donna di 40 anni .

di Gino Rubini * Una donna di quaranta anni, Laila El Harim, assunta da poco più di due mesi da un’azienda che produce imballaggi di cartone è morta stritolata da una macchina fustellatrice. E’ avvenuto a Camposanto di Modena. Ancora una volta, come è successo qualche mese fa, a Prato, ove morì… Leggi tutto »Incidente sul lavoro a Camposanto, Modena. Perde la vita una donna di 40 anni .

Progresso e sviluppo

              di Francesco Domenico Capizzi*               La parola progresso è sparita dal vocabolario, in disuso nella politica e nelle organizzazioni e aggregazioni sociali. E’ assorbita da sviluppo, come se l’un termine equivalesse all’altro in una confusione fra progresso… Leggi tutto »Progresso e sviluppo

Scambio epistolare tra Francesco Domenico Capizzi e Massimo Cacciari in merito alla lettera aperta di critiche all’adozione del Green Pass.

Il giorno 30 luglio su questo sito il Prof.Francesco Domenico Capizzi pubblica una nota con osservazioni rispetto alla “Lettera aperta” resa pubblica a firma dei filosofi Massimo Cacciari e Giorgio Agamben nella quale gli studiosi si esprimono in modo molto critico rispetto all’uso del green pass e sui vaccini. Il… Leggi tutto »Scambio epistolare tra Francesco Domenico Capizzi e Massimo Cacciari in merito alla lettera aperta di critiche all’adozione del Green Pass.