Vai al contenuto

Cicloturisti si diventa: 5 consigli per preparare il primo viaggio in bicicletta

  • di

5 Aprile 2022 di Andrea Guerra, FIAB

Foto © Archivio Fiab

È il tuo primo viaggio in bicicletta e non sai da dove cominciare? Bene, comincia da qui: ti diamo noi qualche consiglio per metterti sulla buona strada. Perché sicuramente tutto questo gran parlare di cicloturismo ti ha messo una voglia matta di provarci, di vedere se anche tu riesci a fare una vacanza su due ruote. Però siccome è la prima volta, non hai ancora tutte le idee chiare. Con questi semplici consigli di base, da intendere quasi come una to do list da far crescere preparando il viaggio, proviamo a schiarirtele noi.

1. Studia (non solo il percorso)

Informati, leggi. Chi sono i grandi cicloturisti e cicloviaggiatori? (qui ti diamo un aiuto noi) Come e perché hanno iniziato? Chiedi a loro qualche dritta, oppure a qualche amico e conoscente che già viaggia in bici da qualche tempo. Sapranno aiutarti, sapranno indirizzarti. Segui i siti, i canali social: se è vero che un viaggio in bici comincia da quando lo immagini, allora se vuoi che sia bello fin da subito devi appassionarti all’argomento e formarti al meglio.

2. Preparati all’avventura

Non solo a livello fisico. Pensa alla tua bici e agli accessori. Anche al tipo di abbigliamento che ti servirà per affrontare il viaggio. Giocando d’anticipo ti preparerai al meglio e l’avvicinamento al viaggio ti farà venire ancora più voglia di pedalare. Gli imprevisti saranno sempre dietro l’angolo, ma più cose riesci a preparare in anticipo, meno spazio lascerai al caso.

3. Scegli l’itinerario adatto

Ti sei lasciato affascinare dai racconti dei grandi viaggi in bici in Sud America o in Africa? Bene, vuol dire che quei racconti hanno toccato le corde giuste. Però, come in molti altri ambiti, anche nel cicloturismo si deve partire col piede giusto. Scegli l’itinerario migliore per te, per la tua preparazione fisica, per i giorni che hai a disposizione, per la bici con cui pedalerai. E anche per il tipo di capacità (anche organizzative o di adattamento) che richiede e a cui tu sai rispondere. E se decidi di unirti ad altri cicloturisti, cerca il viaggio alla tua portata tra le mille proposte di Andiamo in bici, il portale dei cicloviaggi organizzati da tutte le associazioni aderenti a Fiab, Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta.

4. Sistema bici e accessori

Chiariti i primi punti, ora viene il bello: devi settare al meglio la tua bicicletta perchè sia pronta (come te!) ad affrontare questa avventura. Se serve l’occhio (e il tocco) esperto di un ciclista, non rinunciare a un bel check-up completo pre partenza. E setta anche tutti gli accessori che ti porterai in viaggio: dai device elettronici alle borse, dalle borracce (hai già deciso quante ne porterai? Per esempio, per rispondere a questa domanda devi già sapere se lungo il tragitto che compirai sarà possibile fare rifornimento con facilità) all’abbigliamento.

5. Fai un test (o anche un paio)

Il passo successivo è fare un test. Che siano pochi chilometri, la pedalata di un giorno, oppure un fine settimana, non importa: prova l’assetto che hai scelto di utilizzare (bici, abbigliamento, accessori), perché solo in questo primo e vero test ti accorgerai di eventuali problemi, difetti. Magari ti chiarirai alcuni dubbi o magari te ne verranno altri e così avrai ancora tempo per cercare altre risposte.

e infine, una volta in viaggio…

È un consiglio extra, forse anche il più importante. Rallenta, non farti prendere dall’ansia ora. E ricordati di decelerare anche mentre pedali. Goditi il viaggio, ogni istante, anche quello che ti sembrerà il più duro e difficile. Scegli dove fare le pause e cosa vedere e non pensare che questa parte non abbia a che fare con il cicloturismo: la bici è scoperta, conoscenza, curiosità.

(Visited 39 times, 1 visits today)

Lascia un commento