Vai al contenuto

Salvare vite umane il primo dovere

  • di

NEL "NELSON MANDELA DAY" CHIEDIAMO LA LIBERAZIONE DEL "NELSON MANDELA AMERICANO" LEONARD PELTIER

Ricorre oggi, 18 luglio, la Giornata internazionale dedicata dall'Onu a Nelson Mandela, luminoso testimone della lotta per l'eguaglianza di dignita' e diritti di tutti gli esseri umani.
In questa giornata rinnoviamo la nostra gratitudine a Nelson Mandela e a tutte le donne e tutti gli uomini che hanno lottato e continuano a lottare contro il razzismo e la schiavitu', contro tutte le oppressioni; per la liberazione, la solidarieta', la convivenza e il mutuo soccorso di e fra tutti gli esseri umani.

Siamo una sola umana famiglia in un unico mondo vivente casa comune dell'umanita' intera.

Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignita', alla solidarieta'.

Soccorrere, accogliere, assistere ogni persona bisognosa di aiuto.

Condividere fra tutte e tutti tutto il bene e tutti i beni.

Salvare le vite e' il primo dovere.

Ed in particolare in questa giornata rinnoviamo la richiesta che sia finalmente liberato Leonard Peltier, il "Nelson Mandela americano", da 46 anni detenuto per delitti che non ha mai commesso.

Leonard Peltier e' un uomo innocente, anziano, malato.

Leonard Peltier e' un eroico lottatore per i diritti umani di tutti gli esseri umani e in difesa della Madre Terra.

Leonard Peltier e' perseguitato perche' e' un illustre rappresentante degli indiani d'America che da oltre mezzo millennio resistono al genocidio, all'etnocidio e all'ecocidio.

Lo stesso Nelson Mandela si impegno' per la liberazione di Leonard Peltier.

Nel ricordo di Nelson Mandela proseguiamo la lotta nonviolenta contro il razzismo, contro lo schiavismo, contro tutte le uccisioni, contro tutte le oppressioni, contro tutte le violenze.

Nel ricordo di Nelson Mandela proseguiamo la lotta nonviolenta per la liberazione di Leonard Peltier.

*Amandla ngawethu.

Mitakuye oyasin.

Ahimsa, satyagraha.

Salvare le vite e' il primo dovere.



Il "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo



Viterbo, 18 luglio 2022



Mittente: "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo, strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, e-mail: centropacevt@gmail.com

Il "Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo e' una struttura nonviolenta attiva dagli anni '70 del secolo scorso che ha sostenuto, promosso e coordinato varie campagne per il bene comune, locali, nazionali ed internazionali. E' la struttura nonviolenta che oltre trent'anni fa ha coordinato per l'Italia la piu' ampia campagna di solidarieta' con Nelson Mandela, allora detenuto nelle prigioni del regime razzista sudafricano. Nel 1987 ha promosso il primo convegno nazionale di studi dedicato a Primo Levi. Dal 2000 pubblica il notiziario telematico quotidiano "La nonviolenza e' in cammino". Da alcuni mesi e' particolarmente impegnata nella campagna per la liberazione di Leonard Peltier, l'illustre attivista nativo americano difensore dei diritti umani di tutti gli esseri umani e dell'intero mondo vivente, da 46 anni prigioniero innocente.



* * *
(Visited 29 times, 1 visits today)

Lascia un commento