Vai al contenuto

Attività fisica per prevenire

  • di

Il programma “Exercise is Medicine” ha fatto qualche passo avanti, nonostante tutto

di Giancarlo Savorani*

Fonte: Corriere salute

…La sanità pubblica è ancora insufficiente e frammentaria a fronte delle evidenze scientifiche ormai consolidate (basti citare per esempio l’ultimo studio europeo SPRINTT e il nuovo studio americano in progress POINTER). Da quanto anche noi abbiamo scritto nel 2008, . fino ad oggi i diritti, la cura e la prevenzione non sono universalmente riconosciuti, seppure efficaci per il benessere dei cittadini e contro le disabilità. La prescrizione in ricetta della attività fisica come una medicina per patologie specifiche ( per es. Parkinson, ictus, fibromialgia..) trova applicazione in modo troppo sporadico in 160 palestre della Emilia Romagna, 40 del Veneto, 1 in Umbria e nel Lazio. Con ISEE sotto 12mila E. è gratuita. La legge di Bilancio 2021 (e speriamo anche quella del 22) aveva introdotto un bonus per l’attività fisica riconosciuta come prescrivibile.

Quindi le modalità di esecuzione di tale attività sono ormai codificate, e ancor più interessanti e piacevoli appaiono le attività combinate motorie e mentali (Brain Training), con gioco e musica integrati.

Basta perciò volere e qualcosa si può fare….eppur si muove!!

*psico-geriatra, Bologna

(Visited 13 times, 1 visits today)

Lascia un commento