Vai al contenuto

Pillole previdenziali

  • di

Pillole previdenziali

RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE o CONTRASTO ALL’EVASIONE FISCALE?

di Oriana Venturi*

In questo periodo si parla tanto di ridurre il cuneo fiscale che in pratica  è la differenza tra lo stipendio netto in busta paga del lavoratore  e il costo sostenuto dall’azienda, che comprende  imposte e contributi pagati da lavoratori e imprese, così come anche i cosiddetti “istituti contrattuali” che gravano sul costo del lavoro.

Quindi cosa significa ridurre il cuneo fiscale?  Significa che il maggior importo che sarà corrisposto al lavoratore per una parte non confluirà nelle casse Previdenziali, pertanto i lavoratori dovranno aspettarsi una pensione più bassa, e l’altra parte mancherà alle casse del fisco col risultato che avremo meno assistenza e meno servizi.

C’é  poi chi propone che il costo di questa operazione sia a carico dello Stato (cioè noi cittadini) con, ovviamente, un ulteriore indebitamento pubblico sul quale, di questi tempi, dovremo pagare valanghe di interessi !

Ma scusate, di evasione/ elusione  fiscale perché non ne parla nessuno ? L’evasione fiscale è sempre  accompagnata da lavoro irregolare a fronte del quale non si pagano i contributi previdenziali e quindi è  semplice capire da dove si deve partire!

Stiamo parlando tanto di morti sul lavoro, aggiungiamoci pure che molti di essi non sono nemmeno assicurati all’ INAIL in quanto irregolari , ma costretti ad esserlo per procurarsi un pezzo di pane…

*rappresentante di CIL pensionati

(Visited 21 times, 1 visits today)

Lascia un commento