Vai al contenuto

Amnesty: in Iran orrore senza fine

  • di

Iran, orrore senza fine. Amnesty: «44 minorenni uccisi dalla polizia», rischio condanna a morte per 39 arrestati

11 DICEMBRE 2022 – 09:06

Amnesty International, ANSA

Le proteste scuotono il Paese da circa tre mesi: sono state scatenate dalla morte della giovane Mahsa Amini, arrestata a settembre per aver indossato male il velo

In Iran la repressione su chi ha osato protestare contro il regime non ha risparmiato nessuno, nemmeno i giovanissimi. Amnesty International parla di almeno 44 minorenni uccisi dalle forze di sicurezza iraniane: 34 di loro, si legge nel rapporto, sarebbero stati uccisi da proiettili mirati al cuore, al capo e ad altri organi vitali. Altri quattro sono stati uccisi «da pallini di metallo esplosi da breve distanza; cinque, tra cui una ragazza, sono morti a seguito di pestaggi; infine, una minorenne è morta dopo essere stata colpita al capo da un candelotto lacrimogeno». L’età di 39 delle vittime di sesso maschile andava dai due ai 17 anni; una bambina aveva sei anni, le altre quattro tra i 16 e i 17 anni. I minorenni rappresentano finora il 14 per cento del totale delle persone uccise durante le manifestazioni che scuotono il Paese da circa mesi, scatenate dalla morte della giovane Mahsa Amini, arrestata a settembre per aver indossato male il velo.

(Visited 13 times, 1 visits today)

Lascia un commento