Vai al contenuto

Prevenire il glaucoma a 40 anni

  • di

Per il glaucoma la prevenzione inizia a 40 anni

DOTTNET | 04/01/2023 14:01

“Una volta che la malattia è progredita iniziano ad apparire i disturbi visivi. Di solito è colpito prima un occhio, poi l’altro”

“La prevenzione contro il glaucoma si può fare soltanto mediante una vista oculistica. Superati i 40 anni, età in cui il rischio inizia ad aumentare, è necessaria una visita oculista per misurare la pressione dell’occhio. Visita ancor più fondamentale se si hanno familiari con questo tipo di problema. L’oculista potrà vedere la situazione della papilla ottica ed eventualmente indirizzare il paziente verso un centro super specialistico”. Così l’Adnkronos Salute.

“Il glaucoma è una malattia non sintomatica, per lo meno nelle fasi iniziali e moderate. Una volta che la malattia è progredita iniziano ad apparire i disturbi visivi. Di solito è colpito prima un occhio, poi l’altro. La malattia è sempre bilaterale ma asimmetrica quindi un paziente si rivolge al medico quando ha la sensazione di non vederci bene da un occhio. Purtroppo, altri sintomi sono tardivi e non ci aiutano per una diagnosi precoce”.

(Visited 34 times, 1 visits today)

Lascia un commento