Vai al contenuto

Virus respiratorio sinciziale: no a cortisone, antibiotici e broncodilatatori

  • di

La bronchiolite colpisce oltre il 60% dei bambini nel primo anno di vita

Il principale responsabile è il virus respiratorio sinciziale: no a cortisone, antibiotici e broncodilatatori

bambino_bronchiolite_virus_sinciziale

Negli ultimi due anni in Italia e nel mondo ci sono state pesanti epidemie di bronchiolite che hanno messo in difficoltà i sistemi sanitari per saturazione dei posti letto nei reparti e nelle terapie intensive. La maggior parte dei ricoveri riguarda lattanti nel primo anno di vita. Il principale agente eziologico della bronchiolite è il virus respiratorio sinciziale (VRS); si stima che questo virus infetti più del 60% dei bambini durante il primo anno di vita: no a cortisone, antibiotici e broncodilatatori.

(Visited 25 times, 1 visits today)

Lascia un commento