Vai al contenuto

Progetto“Prevenzione delle ondate di calore” a Bologna

  • di

Assessore Welfare e salute,
nuove cittadinanze, fragilità, anziani
Gentile cittadina/o,
nel periodo estivo possono verificarsi le ondate di calore, quali condizioni climatiche che spesso
comportano effetti negativi sulla salute dei bambini e delle persone anziane, soprattutto se
affetti da patologie cardiocircolatorie e/o respiratorie, ipertensione, diabete.
Per ridurre il più possibile tale condizione di rischio, l’Amministrazione Comunale con il progetto
“Prevenzione delle ondate di calore” ha creato una rete di protezione per gli anziani fragili e con
problemi di salute, in collaborazione con la Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di
Bologna, l’Azienda USL, l’ARPAE (Agenzia Regionale Prevenzione, Ambiente ed Energia), Lepida
S.c.p.A. e con il contributo delle Associazioni di Volontariato e delle Farmacie del territorio di
Bologna.
Su tutto il territorio dell’Azienda USL di Bologna, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.00 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00, è a disposizione
IL NUMERO VERDE GRATUITO 800562110
al quale è possibile chiedere informazioni e suggerimenti sulle misure da adottare per far fronte alle ondate di calore e sulle forme di sostegno organizzate dalle strutture pubbliche e dal volontariato.
In particolare nel nostro Comune gli anziani potranno contare su:
❖progetti di socializzazione presso strutture ricreative e Case di Quartiere dotate di impianti di climatizzazione;
❖supporto per coloro che si trovano in condizioni di isolamento o di difficoltà, in particolare per il reperimento di farmaci e generi alimentari.
Infine, mi permetto di ricordarle le precauzioni suggerite dall’Azienda USL in caso di ondate di calore:
Assessore Welfare e salute,
nuove cittadinanze, fragilità, anziani
●bere molto e spesso anche quando non si ha sete , salvo diverso parere del medico, evitando bibite gassate o contenenti zuccheri e astenendosi, in generale, da bevande ghiacciate o fredde;
●evitare alcol e caffeina ;
●fare bagni o docce con acqua tiepida per abbassare la temperatura corporea;
●utilizzare climatizzatori regolando la temperatura dell’ambiente con una differenza di non più di 6/7 gradi rispetto alla temperatura esterna; se si usano ventilatori per far circolare l’aria, non rivolgerli direttamente sul corpo;
●evitare di uscire nelle ore più calde della giornata ;
●prestare attenzione a chi ha difficoltà ad orientarsi nel tempo e nello spazio, alle persone non autosufficienti, agli anziani che vivono da soli.
L’ondata di calore provoca vari disturbi, tra i quali la diminuzione della pressione del sangue, che causa un senso di debolezza, vertigini, annebbiamento della vista. È utile in questi casi sdraiarsi e sollevare le gambe, ed eventualmente rivolgersi al proprio medico curante.
In ogni caso, ricordi che i servizi sopra indicati, in particolare il numero telefonico gratuito (800562110), sono sempre a sua disposizione per ogni richiesta di informazioni o di supporto.
Nell’ambito della campagna di comunicazione “Non mi convinci mica!”, realizzata in collaborazione con la Prefettura di Bologna, alleghiamo un’informativa con indicazioni per la prevenzione ed il contrasto alle truffe nei confronti delle persone anziane.
Con l’augurio di una buona estate
Luca Rizzo Nervo, assessore

(Visited 16 times, 1 visits today)

Lascia un commento