Vai al contenuto

Cosa sono le apnee notturne? I rimedi

  • di

Cosa sono le apnee notturne ostruttive

sanità informazione

Oltre un miliardo di persone al mondo soffrono di apnee notturne. Un disturbo che si verifica durante il sonno, quando la respirazione è ripetutamente interrotta da pause del respiro. «Le apnee notturne ostruttive note come OSA, sono le più comuni.. Causano ostruzione completa o parziale delle vie aree superiori durante il sonno».

Le apnee notturne centrali patologiche

Le apnee centrali patologiche invece sono dovute ad un malfunzionamento del sistema nervoso o cardiovascolare. «In quel caso è il cervello che non invia segnali adeguati ai muscoli che controllano la respirazionei.

I fattori di rischio

A determinare le apnee notturne ostruttive sono solitamente delle caratteristiche fisiche posizione della mandibola o tonsille ingrossate; mentre per le apnee centrali notturne le cause vanno ricercate nella disfunzione del sistema di controllo del respiro dovuto a malattie come la sclerosi laterale amiotrofica, oppure a scompenso cardiaco o ictus. «I fattori che aumentano il rischio di apnee notturne ostruttive sono l’avanzamento dell’età e il sovrappeso; ma anche l’abitudine al fumo di sigaretta, deviazione del setto nasale, allergie, presenza di polipi nasali, e ancora assunzione di alcol e sedativi..

I sintomi da non sottovalutare delle apnee notturne

Riconoscere le apnee notturne non sempre è facile, ma come puntualizza la dottoressa Lombardi esistono dei campanelli di allarme che è bene non sottovalutare:

  • Russamento
  • Risvegli improvvisi durante la notte con una sensazione di soffocamento
  • Irrequietezza durante il sonno
  • Sudorazione notturna
  • Sonnolenza e stanchezza durante il giorno
  • Ma di testa al risveglio
  • Minzione notturna frequente
  • Disturbi dell’umore
  • Difficoltà cognitive e scarsa memoria

Cosa fare per curare le apnee notturne

Riconoscere i sintomi delle apnee notturne è il primo passo per trovare una cura.  «Per formulare la diagnosi corretta il paziente viene sottoposto  alla polisonnografia, un esame che rivela la respirazione e l’attività cardiaca durante il sonno.. Ad alcuni pazienti può essere  sufficiente una dieta alimentare per perdere i chili di troppo, per altri invece potrebbe essere necessario l’utilizzo di dispositivi per supportare la respirazione. CPAP e BIPAP  forniscono un flusso  d’aria a pressione attraverso una maschera facciale o nasale. Quando esiste un problema alla mandibola può essere necessario l’utilizzo di un dispositivo per l’avanzamento mandibolare (MAD), simile ad un apparecchio ortodontico che aiuta a mantenere le vie aeree libere durante il sonno, impedendo alla lingua di ostruire la gola. Nei casi più gravi invece si procede con un intervento chirurgico (maxillofacciale, in caso sia necessario uno spostamento avanti della mandibola; oppure otorinolaringoiatrico per la rimozione di tonsille, adenoidi o tessuti molli)..

Le complicanze

Le apnee notturne possono essere molto pericolose quando si verifica una grave sonnolenza diurna, al punto da essere diagnosticate e curate per il rilascio e il rinnovo  della patente di guida. «Il problema non deve essere sottovalutato, perché le apnee ostruttive nel sonno aumentano il rischio di ipertensione arteriosa, infarto, ictus e aritmie cardiache, come la fibrillazione atriale».

(Visited 28 times, 1 visits today)

Lascia un commento