Vai al contenuto

Tasso di occupazione di diplomati e laureati in Italia

  • di
Felici laureati sono in fila nella sala dell'università in manti con diplomi in mano. - 83756600

Migliora il tasso di occupazione di diplomati e laureati con titolo conseguito da uno a tre anni

ISTAT 2023

Nel 2022, fra gli under 35 con titolo conseguito da almeno un anno e non oltre tre, cresce il tasso di occupazione: 56,5% tra i diplomati e 74,6% tra i laureati (+6,6 e +7,1 punti sul 2021). Per i laureati il valore supera di 4 punti il livello raggiunto prima della crisi del 2008. Restano molto ampie le distanze con l’Europa.

Nel Mezzogiorno, i laureati 30-34enni (21,6% contro 29,6% del Nord) hanno un tasso di occupazione 20 punti più basso rispetto al Nord (69,9%, contro 89,2%).

Se i genitori hanno un basso livello di istruzione, un giovane su quattro abbandona precocemente gli studi e uno su 10 raggiunge il titolo terziario. Con almeno un genitore laureato, le quote sono, rispettivamente, meno di tre su 100 e circa sette su 10.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Lascia un commento