Vai al contenuto

Il rapporto fra contenuto energetico e impronta energetica definisce l’efficienza energetica di un cibo

  • di

di Luigi Campanella, professore emerito nell’Università La Sapienza di Roma

Il rapporto fra contenuto energetico e impronta energetica definisce l’efficienza energetica di un cibo. Il mais, una delle culture più comuni, ha un contenuto energetico di 3.500 kcal/kg e un’impronta energetica di 900 kcal/kg e quindi un’efficienza energetica di circa 4.28

Secondo la commissione europea, il settore alimentare contribuisce per almeno un terzo alle emissioni globali di gas serra. A seconda del paese, in Ue questa quota si attesta tra il 25% e il 42%. In vista degli impegni presi per lo European green deal, che prevede la neutralità climatica entro il 2050, è quindi necessario limitare la capacità inquinante di questo settore.

50% la riduzione delle emissioni prevista dallo European green deal entro il 2030.

In questo senso è stata proposta l’introduzione delle etichette “a semaforo” simili a quelle relative all’efficienza energetica degli elettrodomestici. Questo sistema sta acquisendo grande popolarità in molti paesi europei. Le etichette indicherebbero le quantità di CO2 associate al prodotto che si intende acquistare.

Al momento, su molti prodotti già si trovano etichette che indicano se l’alimento in questione è stato prodotto secondo certi standard. Parliamo ad esempio dell’etichetta attribuita ai prodotti biologici o del mercato equo-solidale, ma ce ne sono molte altre. Queste etichette, chiamate anche “etichette singole”, considerano solo alcuni aspetti della sostenibilità,ma in ogni caso aiutano i consumatori a compiere una scelta consapevole quando fanno acquisti e sono inoltre un indicatore importante dell’impegno delle aziende verso standard elevati di produzione.A proposito di

indici per gli Alimenti  vale ricordare l’impronta idrica:con le carenze di acqua che ci affliggono potere basare la produzione alimentare anche sulla base dell’impronta idrica può essere una grande opportunità

(Visited 6 times, 1 visits today)

Lascia un commento