Vai al contenuto

La solitudine aumenta il rischio di Parkinson

  • di

La solitudine aumenta il rischio di Parkinson

Jama Neurology, DOTTNET | 03/10/2023 14:38

Lo rivela un maxi studio che ha coinvolto oltre 491 mila individui del Florida State University College of Medicine in Tallahassee e pubblicato sulla rivista Jama Neurology

La solitudine aumenta il rischio di ammalarsi di Parkinson, indipendentemente da altri fattori come la depressione o la predisposizione ereditaria alla malattia.  La solitudine è associata al rischio aumentato di diverse malattie e anche alla mortalità, compreso un maggiore rischio di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. È la prima volta che si esamina se esista un’associazione tra la solitudine e la malattia di Parkinson (PD).     E’ emerso che le persone che riferirono di sentirsi sole avevano un rischio del 37% maggiore di ammalarsi di Parkinson, un’associazione che è rimasta significativa dopo aver tenuto conto dei fattori demografici, dello stato socioeconomico, dell’isolamento sociale, del punteggio di rischio ereditario per il Parkinson, del fumo, dell’attività fisica, del peso corporeo, del diabete, dell’ipertensione, dell’ictus, di problemi di cuore, della depressione e di problemi di salute mentale.    Questo ampio studio ha scoperto che la solitudine si associa al rischio di insorgenza del Parkinson in tutti i gruppi demografici e in modo indipendente dalla depressione, da altri prominenti fattori di rischio e dal rischio genetico. Questi risultati non fanno che aggiungere prove che la solitudine è un notevole fattore psicosociale con effetti sulla salute fisica individuale.

(Visited 61 times, 1 visits today)

Lascia un commento