Vai al contenuto

Un invito: smettete di fumare!

  • di

A Bologna arriva una sigaretta-tunnel di 20 metri per smettere di fumare

È una delle iniziative previste per “Datti una mossa!”, manifestazione promossa per sabato dall’Ausl

Autore:Maurizio Papa, Sanità informazione

Smetti di fumare, insomma “Esci dal tunnel”. E un tunnel c’è davvero: una grande sigaretta, lunga 20 metri e alta due, da attraversare per comprendere tutti i danni prodotti dal fumo e i vantaggi che si possono guadagnare smettendo. Per la prima volta arriva anche a Bologna l’iniziativa promossa dalla onlus Women against lung cancer in Europe (Walce): l’appuntamento è per sabato ai giardini Margherita nell’ambito della 15esima edizione della manifestazione “Datti una mossa!”, organizzata dalle Ausl di Bologna e Imola.

L’AUSL: TRA I CITTADINI PER SPIEGARE L’IMPORTANZA DI UNA VITA SANA

Chi entrerà nella sigaretta-tunnel troverà “un team di pneumologi, un esame spirometrico e un percorso esperienziale sui danni per chi fuma e i vantaggi per chi smette, corredato nel finale da alcune indicazioni su come fare per riuscirci”, spiega in conferenza stampa Gerardo Astorino, responsabile del programma Promozione della salute dell’Ausl bolognese. La presenza della maxi-sigaretta sarà l’occasione di “spaventare qualcuno facendogli vedere cosa può capitare se continua a fumare”, aggiunge il direttore generale Paolo Bordon. Più in generale, grazie alla giornata in programma sabato “ancora una volta saremo tra i cittadini a spiegare quanto è bello e opportuno fare attività sportiva. Avremo anche dei campioni e delle persone che potranno raccontare le proprie storie di vita, non solo agonistiche- aggiunge Bordon- e l’importanza di condurre una vita sana, all’aperto, soprattutto dopo due anni complessi come quelli che abbiamo vissuto con il Covid”.

IL SOSTEGNO DA PARTE DEL COMUNE E DELL’ORDINE DEI MEDICI

La manifestazione ospitata ai Giardini Margherita “non è un evento spot ma rappresenta un ragionamento che la città di Bologna e l’Ausl in primis sostengono da molti anni: un’idea di salute- sottolinea l’assessore comunale al Welfare, Luca Rizzo Nervo- che da tempo qui non viene vissuta solo in termini prestazionali ma chiama in causa la partecipazione attiva dei cittadini, sia singoli che attraverso forme organizzate”. L’Ordine dei medici sposa l’iniziativa perché “è importante sapere che alcune cose contribuiscono alla formazione della propria salute. La salute- rimarca il presidente Luigi Bagnoli- può essere costruita e lo si fa in primis con il nostro stile di vita: l’attività fisica, la corretta alimentazione e il non fumare già cambiano la salute di ognuno di noi”.

IN PISTA ANCHE IL CAMPIONE OLIMPICO VENUSTO NIYONGABO

Nel corso della giornata sono previste attività di screening, distribuzione di materiali informativi, laboratori ed un focus dedicato all’Alzheimer: così piazzale Jacchia “si trasformerà in una grande Casa della comunità- scrive l’Ausl presentando l’iniziativa- dove sarà possibile scoprire come funzionerà la sanità del futuro prossimo”. All’iniziativa parteciperà anche Venusto Niyongabo, medaglia d’oro sui 5.000 metri alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996, che insieme ad altri atleti e allenatori proporrà momenti di corsa, nordic walking e, per i più piccoli, “baby sitting atletico”. Alla realizzazione della manifestazione collaborano l’Università, il Comune, la Questura e la Fondazione ricerca, scienze neurologiche dell’Ausl.

(Visited 15 times, 1 visits today)

Lascia un commento