Vai al contenuto

In terapia intensiva il 10% dei bimbi ricoverati per virus sinciziale

  • di

In terapia intensiva il 10% dei bimbi ricoverati per virus sinciziale

DOTTNET | 19/01/2023 11:50

Quest’anno, per l’aumento straordinario dei casi, molti bambini hanno richiesto il ricovero in terapia intensiva. Le affezioni delle vie respiratorie dovute ad infezione delle basse vie aeree nei bambini al di sotto dei 2 anni di età hanno come causa principale il Virus respiratorio sinciziale (Vrs), oltre che, in misura minore, il virus influenzale e quelli parainfluenzali e in particolare, le patologie più a rischio sono le bronchioliti, la cui epidemia sta attualmente interessando l’intero territorio nazionale, mettendo sotto pressione, in ordine crescente d’intensità di cure, i reparti di pronto soccorso, di pediatria e di terapia intensiva pediatrica.

In tale contesto circa il 10% dei casi ospedalizzati per bronchiolite presenta una gravità tale da rendere necessaria la gestione in terapia intensiva da parte di medici specialisti in anestesia e rianimazione, o con competenze specifiche acquisite a riguardo con percorsi formativi certificati in terapia Intensiva pediatrica. Quest’anno, per l’aumento straordinario dei casi, molti bambini hanno richiesto il ricovero in terapia intensiva. Tuttavia, se trattati tempestivamente, anche i bimbi più gravi hanno normalmente un esito favorevole.

(Visited 8 times, 1 visits today)

Lascia un commento