Vai al contenuto

Scarsità d’acqua nell’area mediterranea: 20-50% soffre per tale carenza

  • di

di Luigi Campanella, professore emerito nell’Università La Sapienza di Roma

La scarsità di acqua colpisce anche l’area del Mediterraneo.dove il 20 %degli abitanti soffrono per tale carenza,percentuale che arriva al 50%durante i.mesi estivi.L’agricoltura resta l’attività che più consuma acqua,da cui l’esigenza di una gestione dell’acqua particolarmente responsabile e sostenibile  in questo settore.Uno dei campi della ricerca scientifica che risulta influenzato da questa situazione è proprio quello del riciclo dell’acqua a fini irrigui.Le tecnologie ed i metodi impiegati per rendere questo riciclo sono numerosi dall’adsorbimento alla fotodegradazione,dall’elettrochimica alle membrane.Purtroppo l’assenza di regolamenti chiari induce a non trasferire alla realtà del campo i risultati delle ricerche ottenute in laboratorio sicché in effetti la percentuale di terre irrigata con acqua riciclata è tutto sommato relativamente contenuta (8%).L’unico campo ben regolamentato riguarda l’irrigazione di colture alimentari che obbliga a prevenire irrigazione con acqua riciclata dalla quale non siano state completamente rimosse componenti possibilmente presenti in acqua riciclata senza rimuovere da essa composti pericolosi per la salute dell’uomo.Fra questi vanno ricordati microbi e patogeni come coliformi fecali e patogeni batterici, capaci di.provocare enteriti virali,i residui di pesticidi che diffondono nelle piante alimentari,i contaminanti organici,i metalli.pesanti potenziali cancerogeni,l’elevata salinità che può compromettere elevate rese delle coltivazioni al tempo stesso portando alla degradazione progressiva del suolo ed alla sua definitiva perdita di produttività.Per evitare questi pericoli come già sopra accennato è necessario un trattamento efficace dell’acqua da riciclare.Le attenzioni maggiori sono riservate alla eliminazione dei solidi sospesi,alla riduzione della richiesta di ossigeno,alla bonifica rispetto al contenuto microbico dell’ acqua.Un discorso a parte meritano pesticidi ed antibiotici.I primi possono da un lato essere un.pericolo per il consumatore,ma anche per gli insetti impollinatori che svolgono un prezioso ruolo nel ciclo.naturale.Per quanto riguarda invece gli antibiotici il rischio è di indurre mutazioni genetiche nei batteri presenti con il risultato di una crescente loro resistenza agli antibiotici. Possono anche esserci effetti specifici:ad esempio la mancanza di ossidi di azoto indotta nel terreno irrigato con acqua riciclata può portare alla morte dei batteri denitrificanti così importanti per la salute dell’ecosistema o alla sovrapposizione di erbe infestanti.Il risvolto positivo della diffusione dell’acqua riciclata.nelĺe operazioni di irrigazione sta nel favorire la produzione agricola attraverso la diffusione nella tessitura del suolo dei nutrienti del suolo,  con il risultato finale di.una cresciuta fertilità,soprattutto legata alla più omogenea distribuzione dei macronutrienti (N,P, K, Ca,Mg,S)ma anche.nella funzione di stimolo e supporto all’attività ed alla nascita di fattorie e consorzi agricoli fino alla finalizzazione industriale dei composti rimossi dall’acqua da riciclare prima del suo impiego irriguo.L’UE sta promuovendo l’uso delle risorse idriche riciclate nell’ambito di tutte le iniziative portate avanti in accordo con

Il mutato modello dell’economia da lineare a circolare.Complessivamente possiamo dire che il riciclo delle risorse idriche a fini irrigui è pratica che include dimensioni diverse dalla sociale all’economia, da quella ambientale a quella sanitaria.I metodii di irrigazione diventano una componente essenziale per integrarli con vantaggio nel sistema complessivo di irrigazione agricola che a volte sconfina in tecnologie che rischiano di essere dannose per l’agricoltura,ma in altre sono preziose come nel caso dell’irrigazione a goccia che protegge le foglie rispetto alle radici.Oggi l’Intelligenza Artificiale è stata già educata per elaborare algoritmi di distribuzione geografica e temporale delle risorse idriche disponibili capaci di contribuire in misura significativa ad una equilibrata politica della risorse idriche

(Visited 6 times, 1 visits today)

Lascia un commento