Vai al contenuto

Priolo: come Dante immaginerebbe oggi un girone dell’inferno

  • di

di Rete Ambientalista

Priolo: come Dante immaginerebbe oggi un girone dell’inferno.

Il polo industriale di Priolo: tre impianti di raffinazione petrolifera, due stabilimenti chimici, tre centrali elettriche, un cementificio, due fabbriche di gas industriale e decine di aziende dell’indotto.

Per inquadrare la catastrofe sanitaria e ambientale, per dare una dimensione ai veleni industriali di ogni tipo che hanno contaminato mare terra aria e  falde acquifere, si pensi che la massa di sostanze tossiche sversate solo nella rada di Augusta ha formato un impasto  con cui, se fosse calcestruzzo, si farebbero 3mila palazzi di 6 piani; si pensi allo scandalo immane del depuratore Ias gestito dalla Regione che dovrebbe smaltire i reflui industriali e quelli urbani di Priolo e Melilli, e che non ha mai depurato nulla fino a passare sotto sequestro nel 2022; si pensi che è stato accertato che la possibilità di sviluppare un tumore in conseguenza dell’inquinamento delle zona è la stessa sia per chi lavora nelle fabbriche del polo, sia per chi vive nella zona.

Il mare colore veleno (Fazi Editore, 18 euro) scritto dal giornalista Fabio Lo Verso,  spiega perché la sentenza 105 della Corte Costituzionale con riguardo al “Decreto Priolo” può davvero rappresentare una svolta nel modo in cui l’Italia guarda alle industrie inquinanti, cambiando la tendenza ad anteporre i posti di lavoro alla salute delle persone e dell’ambiente. Il libro sul “posto più inquinato d’Italia” ha raccolto le testimonianze di attivisti, ex operai, sindaci, politici, procuratori, esponenti della comunità scientifica e difensori dell’industria, ma anche gente comune, famiglie colpite da gravissimi lutti, per raccontare “il quadrilatero della morte” del più grande polo petrolchimico d’Italia, quel polo che il governo Meloni ha cercato di sollevare dalle responsabilità ambientali in nome “dei settori produttivi strategici”, mentre le popolazioni sono sotto ricatto occupazionale.

(Visited 12 times, 2 visits today)

Lascia un commento