Vai al contenuto

Le nozioni di biologia diventano obsolete, i principi della pedagogia non invecchiano e conviene conoscerli e meditarci

  • di

Nella tesi di Chiara Pandiani, che si trova in rete al link

  ho trovato diverse cose interessanti, tra le quali una  citazione di Lev Vygotsky, pedagogista russo vissuto tra il  1896 e il 1934, il cui libro dal titolo “Fondamenti di difettologia” (Roma. Bulzoni) è stato pubblicato in italiano nel 1986.

Trovo quanto scritto da Vygotsky nel 1926  ancora molto attuale, per cui copio dalla tesi sopra citata quanto segue

“1. Non si possono misurare con gli stessi strumenti e gli stessi criteri di valutazione individui con tipi di sviluppo diversi; 2. Il soggetto disabile che apprende è insieme prodotto e produttore di rapporti sociali; 3. La dimensione storico-culturale dello sviluppo è centrale per comprenderne la natura e le sue forme. È il linguaggio socio-culturale interiorizzato che struttura la personalità; 4. Non è il deficit in sé e per sé a creare l’handicap (un soggetto disabile non è necessariamente deficitario) ma sono le conseguenze sociali che lo costruiscono; 5. Il deficit non provoca solamente la disabilità ma produce anche uno “sviluppo creativo ed originale”; 6. La presenza del deficit ci costringe tutti a rivedere i nostri schemi culturali ed organizzativi; quindi, ci educa al cambiamento; 7. Il soggetto educa la comunità a pensare la varietà e l’eguaglianza nella sua relazione con la differenza; 8. Esiste una zona di sviluppo prossimale che si attiva attraverso la mediazione di una serie di supporti, ausili e sostegni vari; 9. La separazione anche in nome del rispetto della diversità crea distanza e diseguaglianza; 10. Il soggetto disabile è anche una risorsa per gli attori del territorio che devono innovare e ripensare il proprio modello di sviluppo sociale; 11. Occorre partire dalle biografie per comprendere la traiettoria dello sviluppo; 12. Lo sviluppo è sempre un processo complesso che lega continuità e discontinuità; contraddizioni e unità; questo nell’arco di una vita segnata da diverse trasformazioni sia sul piano neuro-biologico che su quello psicosociale”

Le nozioni di biologia diventano presto obsolete, mentre i principi della pedagogia non invecchiano e conviene conoscerli e meditarci sopra

    Daniela Mariani Cerati, medico, Bologna

_______________________________________________

Lista di discussione autismo-scuola

autismo-scuola@autismo33.it

Autismo-scuola e’ una lista di discussione promossa dall’ A.P.R.I., Associazione Cimadori per la ricerca italiana sulla sindrome di Down, l’autismo e il danno cerebrale.

(Visited 11 times, 1 visits today)

Lascia un commento