Vai al contenuto

Educare alla pace i bambini

  • di

Educare alla pace i bambini

FIMP, PEDIATRIA REDAZIONE DOTTNET

I conflitti rappresentano per i bambini e i ragazzi di tutto il mondo una vera e propria negazione dell’infanzia e dell’adolescenza. Occorre educare ai valori della pace fin da piccoli, perché i bambini di oggi saranno gli adulti di domani, coloro che guideranno le future generazioni. I conflitti in corso, quelli noti di cui parlano quotidianamente i media ma anche quelli dimenticati o persino ignorati che continuano a combattersi in molte aree del pianeta, rappresentano per i bambini e i ragazzi di tutto il mondo una vera e propria negazione dell’infanzia e dell’adolescenza. Sono atti di violenza brutali e inaccettabili che colpiscono drammaticamente chi è più indifeso e che per questo non dobbiamo smettere di condannare.

Bambini, ragazzi e anziani sono le principali vittime di guerre atroci che portano le popolazioni colpite a vivere in condizioni inumane, causando nei più piccoli sofferenze indelebili e privandoli di quegli aspetti essenziali per una crescita sana: la casa, la scuola, la stabilità, gli affetti e la speranza per il futuro: porre l’attenzione sull’importanza di educare ai valori della pace fin da piccolissimi, perché i bambini di oggi saranno gli adulti di domani, coloro che guideranno le future generazioni: l’educazione alla pace parte integrante del percorso di crescita dei nostri ragazzi per trasmettere una visione della vita fondata sul rispetto del prossimo, la solidarietà, il dialogo e la giustizia quali valori universali irrinunciabili da apprendere sin dall’infanzia e da custodire per tutto l’arco della vita.

(Visited 19 times, 1 visits today)

Lascia un commento