Vai al contenuto

sicurezza lavoro

W IL PRIMO MAGGIO: cosa succede nel campo della prevenzione e della salute negli ambienti di vita e di lavoro?

  • di

Letture per il Primo Maggio fatti, eventi, report di ricerca e dati per capire meglio cosa succede nel campo della prevenzione e della salute negli ambienti di vita e di lavoro. di Gino Rubini, Diario Prevenzione Letture per il Primo Maggio Con questo numero 9 della rubrica Connessioni abbiamo pensato di offrire… Leggi tutto »W IL PRIMO MAGGIO: cosa succede nel campo della prevenzione e della salute negli ambienti di vita e di lavoro?

Un fiore per Reuf: ventitreesimo anniversario dell’omicidio sul lavoro del giovane albanese

  • di

di Vito Totire*, riceviamo e pubblichiamo Alle ore 13 del 21.3.2024 depositeremo un fiore per Reuf ; è il ventitreesimo anniversario dell’omicidio sul lavoro di questo giovane albanese “sans papier “ ucciso dal lavoro nero in via Ranzani;si parla sempre di più di omicidio sul lavoro in particolare dopo la… Leggi tutto »Un fiore per Reuf: ventitreesimo anniversario dell’omicidio sul lavoro del giovane albanese

Morti sul lavoro: ancora una volta le solite parole del “giorno dopo”

  • di

Ancora morte sul lavoro a Brindisi, il secondo evento in pochi giorniAncora una volta un gravissimo lutto e le solite parole del “giorno dopo”; non è una critica ad altri è anche una “autocritica” considerato che arriviamo anche noi in ritardo, rispetto a proposti e buone intenzioni, considerato che fin… Leggi tutto »Morti sul lavoro: ancora una volta le solite parole del “giorno dopo”

A 79 anni morto in cantiere a Terlizzi , pochi giorni dopo l’evento mortale di Brindisi

  • di

A 79 anni morto in cantiere a Terlizzi , pochi giorni dopo l’evento mortale di Brindisi Continua lo stillicidio di morti nei cantieri; l’ultimo lutto che dobbiamo registrare è quello di un lavoratore di 79 anni caduto nel vano ascensore; assenza di protezione ? “fretta” ? sovraccarico lavorativo ? gli… Leggi tutto »A 79 anni morto in cantiere a Terlizzi , pochi giorni dopo l’evento mortale di Brindisi

Riflettere sulla tragedia di Firenze senza l’uso di parole consumate….

  • di

Riflettere sulla tragedia di Firenze senza l’uso di parole consumate…. Gino Rubini, editor di Diario Prevenzione 19 Febbraio 2024 di editor E’ difficile, ancora una volta, trovare parole non consumate dalla retorica per scrivere dell’ultima tragedia sul lavoro avvenuta nel cantiere Esselunga di Firenze.Solo il silenzio della riflessione e il rispetto per… Leggi tutto »Riflettere sulla tragedia di Firenze senza l’uso di parole consumate….

Sono 4 gli operai morti e uno ancora non è stato trovato: “Piango dal dolore”

  • di

Piango dal dolore. In me c’è tanta indignazione per evitare la rassegnazione.  di Davide Fabbri* Sono 4 gli operai morti e uno ancora non è stato trovato nel cantiere del supermercato Esselunga di Firenze.  Subappalti a cascata: nella tragedia di Firenze ce n’erano 30. Subappalti al massimo ribasso, tutte le… Leggi tutto »Sono 4 gli operai morti e uno ancora non è stato trovato: “Piango dal dolore”

Morire a72 anni sul lavoro, Italia (Europa occidentale…)

  • di

Morire a72 anni sul lavoro, Italia (Europa occidentale…) di Vito Totire* Appena concluso la riunione nazionale per il rilancio della rivista “Pensionati uniti” organo di informazione di un movimento di base che intende difendere la pensione e la sanità pubbliche, apprendiamo la notizia di un ennesimo “crimine di pace” ;… Leggi tutto »Morire a72 anni sul lavoro, Italia (Europa occidentale…)

Sicurezza nello smaltimento dei rifiuti prodotti durante le operazioni di restauro

  • di

di Luigi Campanella, professore emerito nell’Università La Sapienza di Roma La rivoluzione biotecnologica degli anni 70-80 è nata da un lato come reazione alle attività industriali pesanti del boom e dall’altro come primo segnale dell’esigenza di prestare attenzione alle risorse rinnovabili che la natura ci mette a disposizione. La chimica… Leggi tutto »Sicurezza nello smaltimento dei rifiuti prodotti durante le operazioni di restauro

Mortalità professionale +26% in 6 anni

  • di

Aumento delle morti sul lavoro 3 gennaio 2024 da Diario Prevenzione Utilizzando dati provenienti da 181 paesi, provenienti da organizzazioni internazionali, istituzioni e siti Web pubblici, i ricercatori dell’Università finlandese di Tampere hanno concluso che la mortalità professionale è aumentata del 26% a livello globale negli ultimi sei anni. Secondo gli… Leggi tutto »Mortalità professionale +26% in 6 anni

Un risarcimento a chi ha causato malattia e morte per esposizione ad amianto?

  • di

A chi ha causato malattia e morte per esposizione (indebita) ad amianto un risarcimento ?Il governo ha in mente anche un prossimo decreto per una onorificenza ?Apprendiamo da un organo di stampa che il governo attualmente in carica intende risarcire aziende (cioè padroni) che hanno dovuto pagare a loro volta… Leggi tutto »Un risarcimento a chi ha causato malattia e morte per esposizione ad amianto?

SALVAGUARDARE LA MEMORIA DELLA STRAGE OPERAIA, ARRIVARE IL GIORNO PRIMA E NON IL GIORNO DOPO!

  • di

Anniversario strage della LAMINA del 16.1.2018 : SALVAGUARDARE LA MEMORIA DELLA STRAGE OPERAIAARRIVARE IL GIORNO PRIMA E NON IL GIORNO DOPOLa rete nazionale lavoro sicuro esprime il massimo sostegno alla mobilitazione per l’anniversario della strage operaia verificatasi il 16 gennaio 2018 nella quale rimasero uccisi , asfissiati, Marco Santamaria, Giuseppe… Leggi tutto »SALVAGUARDARE LA MEMORIA DELLA STRAGE OPERAIA, ARRIVARE IL GIORNO PRIMA E NON IL GIORNO DOPO!

Mattia Battistetti: come il lutto può trasformarsi in speranza

  • di

GIUSTIZIA Per Mattia Battistetti. Sit in tribunale di Treviso, processo per Mattia 11.12.2023 Fin dall’inizio abbiamo visto nella tragica vicenda di Mattia Battistetti l’obbligo morale di dare il nostro modesto contributo alle iniziative per ricordare Mattia e per raggiungere il massimo grado di “riparazione “ che la giustizia degli uomini… Leggi tutto »Mattia Battistetti: come il lutto può trasformarsi in speranza

Brandizzo: al lavoro come alla prima guerra mondiale, 5 “fanti” morti in trincea nella “guerra non dichiarata” del lavoro capitalistico!

  • di

Riceviamo e pubblichiamo da  Vito Totire, medico del lavoro, portavoce RETE NAZIONALE LAVORO SICURO Brandizzo : al lavoro come alla prima guerra mondiale , 5 “fanti” morti in trincea nella “guerra non dichiarata” del lavoro capitalistico! RFI e Sigolfer, come il generale Cadorna… Riceviamo e pubblichiamo da  Vito Totire, medico… Leggi tutto »Brandizzo: al lavoro come alla prima guerra mondiale, 5 “fanti” morti in trincea nella “guerra non dichiarata” del lavoro capitalistico!

4 maggio 1954 : strage di 43 minatori, impossibile e pericoloso “dimenticare”

  • di

4 maggio 1954 /4 maggio 2023 : la strage dei 43 minatori della Maremma al pozzo Camorra di Ribolla, impossibile e pericoloso “dimenticare” I Minatori della Maremma è un libro che potrebbe e dovrebbe essere adottato nelle scuole ; da decenni si parla di portare nelle scuole la “cultura della… Leggi tutto »4 maggio 1954 : strage di 43 minatori, impossibile e pericoloso “dimenticare”

Amianto, Epidemiologia malattie amianto-correlate, Istituto Superiore di Sanità, legge 257, ministero della salute, protezione lavoratori dall’amianto

  • di

Amianto e salute in Italia: priorità e prospettive Redazione 18/03/2022 amianto, Epidemiologia malattie amianto-correlate, Istituto Superiore di Sanità, legge 257, ministero della salute, protezione lavoratori dall’amianto Condividi con: Tempo di lettura: 2 minuti Tempo di lettura: 2 minuti Diretta Streaming – 24 marzo 2022. Evento organizzato da Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute. (Link alla registrazione dell’evento e… Leggi tutto »Amianto, Epidemiologia malattie amianto-correlate, Istituto Superiore di Sanità, legge 257, ministero della salute, protezione lavoratori dall’amianto

Salute e sicurezza nel lavoro al tempo del Recovery Plan e della “riforma” del Codice Appalti (1)

Autore: Gino Rubini Alcune settimane  fa un’operaia di 22 anni che lavorava in un’azienda  tessile in Provincia di Prato è morta in un tragico infortunio mortale, straziata dagli ingranaggi  di un macchinario, un orditoio,  verosimilmente  a causa di un impigliamento con parti in movimento della macchina. Un altro lavoratore è stato preso da parti in… Leggi tutto »Salute e sicurezza nel lavoro al tempo del Recovery Plan e della “riforma” del Codice Appalti (1)